Scade il 15.01.2020

Top 5: Punta al forno a Parma

di Andrea Grignaffini

Ne esistono diverse varianti, soprattutto per quanto riguarda la cottura, e si può dire che ogni famiglia ne conservi gelosamente la propria ricetta. Per prepararla si utilizza la punta d’anca di vitello, che una volta tagliata assume la forma tipica “a tasca”. Al suo interno viene inserito un ripieno di formaggio, pane grattugiato e uova. La cottura, invece, divide puristi e tradizionalisti. Originariamente infatti veniva bollita in abbondante acqua salata con sedano, carota e cipolla. Oggi si predilige la cottura lenta in forno, che le conferisce ancor più sapore, oltre che una deliziosa crosta in superficie