Matteo Valerio

Matteo Valerio

Dopo una formazione classica, comincia il suo peregrinare su e giù per lo stivale che lo porta a conoscere le diverse cucine regionali italiane. Folgorato sulla via della buona tavola, decide quindi di fare di questa passione un lavoro e diventa studente presso l'Alma di Gualtiero Marchesi. Stando a contatto con alcuni tra i migliori docenti della nazione, approfondisce tecniche e metodologie di lavoro, che svilupperà in seguito durante gli anni passati nelle cucine di ristornati italiani e translapini. Il passo per scrivere di enogastronomia è breve. Scrittura, viaggi e buona tavola le sue passioni; critico gastronomico il suo lavoro.