Scade il 15-10-2018

Se siete a Bologna cosa c’è di meglio se non un piatto di tortellini, magari in brodo? La leggenda vuole che il tortellino sia nato nella cucina di un’osteria di Castelfranco Emilia, all’epoca sotto la reggenza di Bologna. Una nobildonna si fermò a pernottare in una locanda con cucina e l’oste, colpito dalle sue grazie, non riuscendo a resistere alla tentazione di spiarla dalla serratura e rimase colpito dalla forma del suo ombelico; tornato in cucina provò a riprodurlo coi suoi mezzi, un fazzoletto di pasta ripieno di ciò che aveva nella dispensa

A proposito dell'autore

Leila Salimbeni

Laureata in Semiotica dei consumi e, prima, in Filosofia del linguaggio, Leila Salimbeni ha sempre amato, del vino, la doppia natura, materiale e immateriale. Sempre il vino, nel tempo, la porta a occuparsi del mondo commestibile tutto, di cui adora, soprattutto, le aperture multidisciplinari. Comincia a scriverne su Spirito diVino e prosegue firmando numerose pubblicazioni nel mondo della stampa di settore