Scade il 15-07-2018

Romagna e piadina, un connubio inscindibile e caratterizzante. Su una buona tavola romagnola può mancare il pane, ma non la piadina. Storicamente, infatti, la piadina era proprio il pane dei romagnoli. Una preparazione sublimata, e solo in un secondo tempo, adattata a qualsiasi momento della giornata: dalla colazione, alla merenda e persino alla cena. Una ricetta (farina, acqua, sale, olio o strutto, eventualmente un pizzico di bicarbonato) della quale ogni buona padrona di casa di queste terre si sente depositaria

 

A proposito dell'autore

(Milano, 1979) Insegna presso l’Università IULM di Milano. Storico delle idee, è autore di svariati libri. Sommelier professionista, scrive da molti anni di cibo e vino, prima sulle pagine de Il Domenicale, ora su il Giornale. Ha lavorato per il Gambero Rosso e collabora ora con la guida I Ristoranti d’Italia de L’Espresso.