Scade il 15-06-2019

La cucina ladina-badiota è incredibilmente ricca di storia, con usi e tradizioni che affondano nei secoli. I piatti – al di là di alcuni più noti perché hanno un equivalente negli usi gastronomici pusteresi (canederli, goulasch…) – rimangono pressoché sconosciuti anche alla maggior parte dei turisti che affollano la valle sia in inverno sia in estate. Sono pochi i ‘masi’ (gli antichi fienili) ove è possibile gustarli, con tutto il loro carico di fascino ancestrale

9.5Editore

Masi di Cucina Tipica in Val Badia - Maso Alfarëi

È nella stüa (solo quattro tavoli) del più antico maso della valle che si gustano i migliori piatti ladini. Una coppia: lei in cucina, lui in sala. Menu fisso con panicia (zuppa d’orzo ed erbe di montagna), turtres (frittelle salate con ricotta e spinaci; crauti o erbe di montagna), cajinci (tortelli), furtaies (frittella ‘a chiocciola’)

Via Alfarëi, 7 - 39036 Badia
+390471839825

A proposito dell'autore

(Milano, 1979) Insegna presso l’Università IULM di Milano. Storico delle idee, è autore di svariati libri. Sommelier professionista, scrive da molti anni di cibo e vino, prima sulle pagine de Il Domenicale, ora su il Giornale. Ha lavorato per il Gambero Rosso e collabora ora con la guida I Ristoranti d’Italia de L’Espresso.