Scade il 15-03-2019

L’eterogeneità, anche orografica, del territorio della Provincia di Ferrara regala una ricchezza insospettabile a livello di biodiversità dell’offerta culinaria. Se la città è monopolio di imprinting prepotenti derivati dalla cucina di corte Estense, le valli si aprono, oltre che ad uno spettacolo naturale di rara bellezza, a contaminazioni tra suggestioni di terra e di mare, con al centro prodotti ricercati, spesso DOP, visitati in interpretazioni che vanno dal tradizionale al creativo. Quindi selvaggina, pesci insoliti, con al centro la divinazione per l’anguilla, mitili, carapaci, ortaggi ed ‘erbe’ rare, uniti ad accuratezza nelle cotture e negli accostamenti, nel chiaro intento di fornire la versione migliore della cucina di casa

A proposito dell'autore

Riccardo Corazza

Riccardo Corazza nasce a Bologna nel 1973. Lavorativamente si divide tra la consulenza aziendale e il giornalismo enogastronomico, complice un lustro trascorso a Praga nella formazione in ambito HORECA per ristoranti e grossi brand internazionali. Ha collaborato con quotidiani, riviste, la Guida ai Sapori e Piaceri de “La Repubblica”, e con le Guide del Gambero Rosso. Ha lavorato in una radio rock e pubblicato 5 libri che con la ristorazione non c’entrano niente, in osservanza del vecchio adagio che è sempre opportuno confondere un po’ le acque