Scade il 15-01-2019

Un fenomeno che sta diventando un classico anche in periferia. Nella città degli innamorati, da sempre adagiata sui filari di Corvina e Rondinella, la scena della mixology sta prendendo piede e presenta interpreti di grande livello. Che abbiate voglia di gin o di mescal, di vodka o di whiskey ecco una classifica dei migliori locali dove concludere una serata, o magari cominciarla

8.5Editore

Cocktail Bar a Verona - The Soda Jerk

Il bel banco bar accoglie e introduce i clienti all’interno di questo locale che in brevissimo tempo è diventato il punto di riferimento per la miscelazione veronese. Ambiente che profuma di internazionalità, servizio professionale e sorridente, cocktail pensati e centrati. Possibili tempi di attesa per entrare

Vicolo Quadrelli, 5 - 37129 Verona
+390452375108

8Editore

Cocktail Bar a Verona - Grande Giove

Questo piccolissimo locale è sempre più un punto di riferimento per la città. Di taglio squisitamente sartoriale, il Grande Giove offre cocktail di grande precisione che regalano una totale soddisfazione palatale. Rapporto qualità prezzo inarrivabile e servizio piacevolmente spontaneo

Via Seghe S. Tomaso, 17/h - 37129 Verona
+393917197570

7.5Editore

Cocktail Bar a Verona - Archivio

Nella botte piccola c’è il vino buono… pardon, il cocktail buono. Due minuscole sale compongono il locale che di fatto si sviluppa sulla via passaggio all’esterno. Gli specchi ai lati del banco bar propongono i cocktail della settimana e gli evergreen. Atmosfera conviviale, giovanile e un po’ caotica

Via Rosa, 3c - 37121 Verona
+393458169663

A proposito dell'autore

Dopo una formazione classica, comincia il suo peregrinare su e giù per lo stivale che lo porta a conoscere le diverse cucine regionali italiane. Folgorato sulla via della buona tavola, decide quindi di fare di questa passione un lavoro e diventa studente presso l'Alma di Gualtiero Marchesi. Stando a contatto con alcuni tra i migliori docenti della nazione, approfondisce tecniche e metodologie di lavoro, che svilupperà in seguito durante gli anni passati nelle cucine di ristornati italiani e translapini. Il passo per scrivere di enogastronomia è breve. Scrittura, viaggi e buona tavola le sue passioni; critico gastronomico il suo lavoro.