Scade il 15-06-2019

Apparentemente così facile il Bloody Mary è, in realtà, assai difficile soprattutto per ciò che concerne il campo delle emozioni. Non sempre, viene attribuita la giusta importanza al succo di pomodoro, ingrediente basilare e non complementare. Talvolta è la “creatività” del barman a rovinarlo: il bloody, come le altre bevande miscelate, deve riprodurre un equilibrio di sapori senza ridondanze, mentre spesso worcester e limone sono invadenti

A proposito dell'autore

Elena Maffioli

Classe 1991, laureata in Scienze e Tecniche della Comunicazione -indirizzo Giornalismo e Nuovi Media. Master Sommelier diplomata presso Alma la scuola internazionale di cucina di Gulatiero Marchesi con una tesi dal titolo: "L'ora del Vermouth, un rito senza tempo". Oggi Food&Wine writer, collabora da un anno con Andrea Grignaffini, Spirito Divino e Passione Gourmet. Ama il Vermouth in tutte le sue declinazioni e da poco ha realizzato un profilo Instagram tutto dedicato alla riscoperta del magico mondo di questo vino aromatizzato (@artemisia_vermouth)