Scade il 15-10-2018

L’interesse intorno al mondo enologico è sempre più florido, anche nel comparto che riguarda la mescita e la conservazione del nettare stesso. Naturalmente non sappiamo come evolveranno i luoghi atti a tali operazioni, ma la cosa importante, ça va sans dire, è che l’enoteca e/o vineria rappresenti una raccolta di tipicità o di pregio, fornita con acume e raziocinio. La cosa fondamentale è poi che la temperatura di stoccaggio e di deflusso nel bicchiere sia costante e controllata, in tutti i sensi!

A proposito dell'autore

Laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche all'Università di Torino e Master sul no profit presso la SDA Bocconi a Milano. Si è impegnato per quasi otto anni nei progetti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, occupandosi di fundraising, marketing, comunicazione, relazioni esterne, degustazioni e soprattutto organizzazioni di viaggi didattici in Italia e nel resto del mondo. Collabora per la rivista SPIRITO diVINO e per agenzie di comunicazione.